24 May

Con la Legge 19 maggio 2022, n. 52 (Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 24 marzo 2022, n. 24, recante disposizioni urgenti per il superamento delle misure di contrasto alla diffusione dell’epidemia da COVID-19, in conseguenza della cessazione dello stato di emergenza), entrata in vigore il 24/05/2022, la formazione obbligatoria in materia di salute e sicurezza sul lavoro puo’ essere erogata sia con la modalita’ in presenza sia con la modalita’ a distanza, attraverso la metodologia della videoconferenza in modalita’ sincrona.

Difatti l’art. 9-bis (Disciplina della formazione obbligatoria in materia di salute e sicurezza sul lavoro) testualmente recita:

“…Nelle more dell’adozione dell’accordo di cui all’articolo 37, comma 2, secondo periodo, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, la formazione obbligatoria in materia di salute e sicurezza sul lavoro puo’ essere erogata sia con la modalita’ in presenza sia con la modalita’ a distanza, attraverso la metodologia della videoconferenza in modalita’ sincrona, tranne che per le attivita’ formative per le quali siano previsti dalla legge e da accordi adottati in sede di Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano un addestramento o una prova pratica, che devono svolgersi obbligatoriamente in presenza”.