08 Aug

La formazione e-learning, con le relative varianti, (formazione online asincrona e videoconferenza sincrona), è un fenomeno che si sta estendendo a macchia d’olio.

Vuoi per questioni di risparmio energetico, che per lo sviluppo di nuove tecnologie sempre più efficaci ed efficienti, le vecchie modalità di erogazione della formazione,  così come le vecchie prassi del mondo lavorativo, sono state messe in discussione a favore della formazione a distanza e di un  lavoro molto più flessibile e smart.

Tra l’altro, in virtù del discorso Covid, tutto questo processo legato alla formazione e-learning, allo smart working, nonché alla possibilità di erogare formazione in videoconferenza, è stato notevolmente accelerato, favorendo lo sviluppo della cosiddetta F.A.D. (Formazione A Distanza), diffusamente utilizzata proprio durante la pandemia per non interrompere i processi di insegnamento per i ragazzi.

Formazione sicurezza sul lavoro in videoconferenza: equiparazione alla presenza in aula secondo la Legge n.52/2022

Come ben sappiamo, il Covid è stato un vero e proprio tsunami, che ha stravolto in modo sostanziale tutti i settori della nostra vita, compreso quello della formazione e dell’istruzione.

Di conseguenza, siamo stati costretti ad adottare nuovi strumenti di lavoro, come la formazione a distanza e videoconferenze.

Ovviamente, data l’emergenza, tutto ciò è andato un po’ in deroga, senza una chiara cornice legislativa che regolasse i nuovi equilibri formativi.

A tal riguardo, dopo la tempesta Covid, questa lacuna normativa è stata colmata grazie alla trasformazione in  (Legge n. 52 del 2022) dell’ex decreto Legge del 24 Marzo 2022 n. 24, il quale, in virtù del superamento della fase emergenziale Covid, conteneva nuove disposizioni in tema di formazione, dove veniva ufficialmente riconosciuta l'equiparazione tra formazione in videoconferenza sincrona e formazione in presenza.

Nello specifico, proprio l’articolo 9 bis della nuova Legge n. 52/2022 stabilisce che:

"la formazione obbligatoria in materia di salute e sicurezza sul lavoro può essere erogata sia con la modalità in presenza sia con la modalità a distanza, attraverso la metodologia della videoconferenza in modalità sincrona".

Proprio la frase “videoconferenza in modalità sincrona”, ci fa capire una cosa molto importante, ovvero, che il requisito indispensabile ai fini dell’equiparazione tra la videoconferenza e la presenza in aula, risiede proprio nella sincronicità.

Infatti, l’aspetto della sincronicità, rende la videoconferenza “live”, e quindi, i partecipanti alla formazione possono intervenire, richiedere spiegazioni, ed ottenere risposte in diretta, così come se fossero in aula.

Come viene definita la formazione e-learning dalla Conferenza Stato Regioni?

Il Testo Unico salute e sicurezza sul lavoro, emanato tramite D.Lgs 81/08, in merito al discorso legato alla formazione, impone dei vincoli relativamente alle modalità di e-learning, senza escludere da tale processo formativo anche l’uso della videoconferenza sincrona.

A tal riguardo, anche l’Accordo Stato Regioni del 25 2012, ha posto l’accento sul termine “in presenza”, associandolo alla formazione tramite videoconferenza.

In effetti, attribuendo il termine “in presenza” alla videoconferenza sincrona, l’Accordo Stato Regioni ha di fatto equiparato lo strumento della videoconferenza sincrona alla classica presenza fisica in aula .

Formazione a distanza sincrona e asincrona: Quali le differenze con l’e-learning?

La formazione a distanza, può essere erogata in due modalità differenti, sincrona ed asincrona.

Vediamo nel dettaglio quali sono le differenze

F.A.D. Sincrona:

Uno degli strumenti digitali per erogare formazione a distanza è quello della videoconferenza sincrona.

Questo tipo di formazione, offre la possibilità di svolgere tutto il percorso formativo con la presenza “live”(in diretta) dell’insegnante e dell’alunno. 

Quindi, eventuali domande o approfondimenti sui temi trattati possono essere discussi al momento così come si fosse in aula.

F.A.D. Asincrona:

La modalità di erogazione della formazione asincrona, è invece quella tipica del classico e-learning, che a differenza della videoconferenza sincrona non si tiene in diretta. In pratica, si tratta di moduli di formazione già registrati, che i corsisti possono decidere di consultare in qualsiasi momento, accedendo al corso tramite l’uso di una piattaforma digitale fornita dall’erogatore del corso, semplicemente inserendo le credenziali del proprio account (username e password).

Assistenza Opn Ebinail

Opn Ebinail è un organismo paritetico nazionale intersettoriale, in grado di offrire formazione professionale sia per RSPP (Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione) che per ASPP (Addetto al Servizio Prevenzione e Protezione) in presenza che a distanza.

Non esitare a contattarci per maggiori info sui nostri corsi di formazione, e per conoscere meglio tutti i servizi e le tutele che OPN EBINAIL è in grado di offrirti.