05 Sep

Non sai bene cosa sono i Fondi Interprofessionali?

Non ti preoccupare, in questo articolo ti spiegheremo cosa siano e come funziona per aderire ad uno dei fondi.

Giusto per precisione, iniziamo subito col dire che il nome completo sarebbe:


 “Fondi paritetici interprofessionali nazionali per la formazione continua”.

Ma ovviamente, per ragioni di praticità, il tutto viene sintetizzato con la dicitura Fondi Interprofessionali.


Contattaci ora per info sui vari Fondi Interprofessionali

Cosa sono i Fondi Interprofessionali?

Fatta questa premessa, ti diciamo subito che… 

I Fondi Interprofessionali, tecnicamente, sono delle risorse economiche gestite da organismi di natura associativa, e promossi dalle Parti Sociali quali associazioni  sindacali datoriali e le organizzazioni sindacali dei lavoratori.

Sulla corretta gestione dei Fondi, vigilano l’ANPAL (Agenzia Nazionale Politiche Attive del Lavoro) e diverse normative, tra le quali vogliamo citare almeno le più importanti:

  • Legge n°845 del 1978 con cui viene istituito il mutuo soccorso per sussidio di disoccupazione. Questa legge prevede che lo 0,30% versato per la contribuzione dei propri dipendenti sia destinato alla loro formazione.
  • Legge n°388 del 2000 con cui si stabilisce il diritto di ogni azienda di scegliere la destinazione di questo 0,30%: lasciarlo allo Stato o aderire ad un Fondo Interprofessionale per la formazione continua. Se l’azienda aderisce ad un fondo, potrà poi rivolgersi al fondo stesso per finanziare la formazione continua dei suoi lavoratori.
  • Circolare del Ministero del Lavoro n°36 del 2003 che ne regolamenta il funzionamento.
  • Nel 2018 gli «Indirizzi per l’emanazione di Linee Guida sulla gestione delle risorse finanziarie attribuite ai fondi paritetici interprofessionali per la formazione continua di cui all’articolo 118 della legge 23 dicembre 2000 n. 388» approvati da ANPAL hanno evidenziato la necessità di Linee Guida che definiscano alcune criticità normative che riguardano i fondi.

Come funzionano i Fondi Interprofessionali?

In pratica, il meccanismo che è alla base del funzionamento dei Fondi Interprofessionali è questo.

Le aziende, scelto a monte il Fondo Interprofessionale di riferimento, lo comunicano all’INPS, ed una volta stabilito ciò, iniziano a versare proprio all’ Istituto Previdenziale una quota pari allo 0,30% della busta paga di ogni dipendente, come forma di “contributo obbligatorio per la disoccupazione involontaria”.

Quindi, tali quote dello 0,30%, verranno in un primo momento girate dall’azienda all’INPS, il quale, a sua volta le girerà al Fondo Interprofessionale indicato dall’azienda.

In questo modo, si andrà a creare una sorta di tesoretto, al quale potranno attingere le aziende per finanziare progetti di formazione per i propri dipendenti. In sintesi l’iter di finanziamento del Fondo è il seguente:

  1. Lo 0,30% della busta paga di ogni dipendente viene destinata alla formazione dei lavoratori (legge 388/2000);
  2. Lo 0,30% di ogni dipendente confluisce all’INPS;
  3. L’azienda può scegliere il Fondo a cui destinare le risorse, ed in tal caso, lo deve comunicare all’INPS. Di conseguenza, l’INPS trasferirà tali risorse al Fondo Interprofessionale indicato;
  4. Il Fondo Interprofessionale riceve i soldi dall’INPS e li mette a disposizione delle aziende per l’erogazione di azioni di Formazione Continua ai propri dipendenti.

Come si aderisce ad un Fondo Interprofessionale?

Anche se esistono diversi Fondi, la procedura per aderirvi è la stessa per tutti. 

In pratica, per aderire ad un Fondo Interprofessionale, bisogna inoltrare la propria richiesta di adesione tramite il sito dell’INPS.

Abitualmente, la domanda di adesione viene compilata ed inoltrata da un consulente del lavoro o da un commercialista per conto dell’azienda.

Di conseguenza, il professionista, una volta effettuato l’accesso al sito INPS, nella sezione “Denunce Uniemens”, dovrà comunicare l’intenzione di aderire a quel determinato Fondo, inserendo nella sezione “Adesione” del sito  il codice di riferimento del Fondo stesso. 

Per arrivare alla sezione “Adesione”, il percorso da fare sul sito è il seguente:

  1. Posizione Contributiva
  2. Denuncia Aziendale
  3. Fondo Interprofessionale ed infine
  4. Adesione

Oltre all’inserimento del Codice del Fondo, dovranno essere indicati il numero dei dipendenti dai quali prelevare la quota dello 0,30% da versare all’INPS e quindi al Fondo Interprofessionale prescelto.

P.S.

Nel caso in cui l’azienda avesse già attivo la contribuzione con un altro Fondo, e si è scelto di cambiarlo, prima di attivare la nuova adesione, si dovrà effettuare la revoca del vecchio Fondo. 

La revoca del Fondo avviene in questo modo:

In pratica, nella sezione del sito dell’INPS “Denuncia Contributiva” dovrà essere indicato prima il codice “REVO”, che sta per revoca, e solo dopo si potrà indicare il codice di riferimento del nuovo Fondo Interprofessionale al quale si vuole aderire. 

A tal riguardo, ti condividiamo una lista con tutti i codici dei Fondi Interprofessionali.

FONDOCODICE ADESIONECODICE REVOCA
FONARCOMFARCREVO
FONCOOPFCOPREVO
FONDERFRELREVO
FONDIMPRESAFIMAREVO
FONDIRFODIREDI
FONDIRIGENTIFDIRREDI
FONDITALIAFEMIREVO
FONDO ARTIGIANATO FORMAZIONEFARTREVO
FONDO BANCHE ASSICURAZIONIFBCAREVO
FONDO CONOSCENZAFCONREVO
FONDO DIRIGENTI PMIFDPIREDI
FONDO FORMAZIONE PMI (FAPI)FAPIREVO
FONDOLAVOROFLAVREVO
FONDOPROFESSIONIFPROREVO
FONSERVIZI FONDO FORMAZIONE SERVIZI PUBBLICIFISPREVO
FONTERFTUSREVO
FORAGRIFAGRREVO
FORMAZIENDAFORMREVO
FORTEFITEREVO

Assistenza OPN EBINAIL

OPN EBINALI è un organismo paritetico nazionale intersettoriale, che offre rappresentatività, supporto e formazione costante sia alle imprese che ai lavoratori.

Infatti, la mission di OPN EBINAIL, non è quella di fornire dei corsi di formazione fini a se stessi, bensì, è quella di creare una vera forma di cultura nelle aziende in ambito di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro.

Tutto ciò, lo si vuole ottenere, rispettando ed applicando tutte le direttive del Testo Unico sulla sicurezza per il lavoratori emanato tramite D.L.gs 81/08, cercando di creare così consapevolezza soprattutto nella prevenzione di eventuali rischi a cui potrebbero essere sottoposti i lavoratori. 

Detto ciò, nel caso tu abbia qualche dubbio in merito, o desideri ottenere maggiori info su come aderire ad un Fondo Interprofessionale non esitare a contattarci.