15 Aug

La Conferenza Stato Regioni NON  è un organo costituzionale, bensì,  si tratta di un organo collegiale regolato da norme di carattere ordinario (leggi ordinarie), dove si confrontano, in relazione al tema trattato, i Presidenti delle Regioni con rappresentanti del Governo.  

Ovviamente, in funzione delle tematiche trattate, possono aggiungersi a tale confronto anche altri soggetti, i quali, in virtù delle loro specifiche competenze, potranno essere invitati a partecipare in sede di Conferenza Stato Regioni.

Quali sono le funzioni della Conferenza Stato Regioni?

Prima di entrare nel dettaglio delle singole funzioni, è necessario fare un piccolo passo indietro, e ricordare che le funzioni della Conferenza Stato Regioni sono state istituzionalizzate grazie alla legge n. 400 del 1988

All’interno di tale legge, uno degli articoli che ha contribuito maggiormente alla costituzione della Conferenza Stato Regioni è di sicuro l’articolo 12.

A tal riguardo, ti riportiamo in sintesi i passaggi salienti di tale articolo, il quale ha sancito quanto segue:

la Conferenza per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano è istituita presso la Presidenza del Consiglio, con funzioni di informazione, consultazione e raccordo, in relazione agli indirizzi di politica generale suscettibili di incidere in materie di competenze regionale.

Però, non sono ritenute di competenza regionale, tutte quelle materie per le quali le competenze sono state attribuite esclusivamente a livello nazionale, come ad esempio: 

  • politica estera
  • sicurezza e difesa nazionale
  • giustizia

Detto ciò, in sintesi, le funzioni della Conferenza Stato Regioni vengono principalmente espresse sotto forma di consulenza sui seguenti argomenti:

  • programmazione economica-finanziaria sia di natura governativa che parlamentare
  • indirizzo e coordinamento fra Stato e altri enti periferici
  • discussione, elaborazione e attuazione degli atti comunitari che interessano anche le competenze regionali

Per concludere, le competenze regionali vengono espresse su tutto ciò che il Presidente del Consiglio ritenga opportuno che passi al vaglio anche degli Enti Regionali.

Decentramento delle competenze e Titolo V

Il numero degli strumenti operativi di cui si è dotata la Conferenza Stato Regione, è aumentato in proporzione ad un lento e graduale decentramento delle funzioni statali verso quelle regionali. 

Infatti, la spinta evolutiva in termini di trasferimento delle competenze dallo Stato verso le Regioni, ha trovato il suo culmine, seppur con qualche lacuna, con l’ormai famosa riforma del Titolo V della Costituzione del 2001.

Non a caso, a seguito di tale cambiamento, la Conferenza Stato Regioni ha incrementato la produzione stessa degli atti, mantenendo una media di più di 200 atti l’anno. 

Detto ciò, vediamo nel dettaglio quali siano gli strumenti che la Conferenza può usare, e quale di questi sia il più usato.

Quali sono gli strumenti più usati dalla Conferenza Stato Regioni?

Allora, gli strumenti operativi di cui può usufruire la Conferenza Stato Regioni sono:

Pareri

Nelle materie di interesse per la Conferenza, e laddove è previsto da disposizioni normative, i pareri assumo il carattere dell’obbligatorietà, e quindi, devono essere presenti su tutti gli schemi di disegni di legge, di decreto legislativo o di regolamento del governo. 

Intese

Quando si discute su una proposta di iniziativa degli organi centrali, la Conferenza è tenuta ad esprimersi tramite le intese, le quali consentono alle restanti parti del tavolo di manifestare in modo unanime  il proprio consenso sui contenuti dei provvedimenti proposti.

Accordi

Premesso il raggiungimento dell’unanimità, ed in esecuzione del principio di mutua collaborazione tra le parti, gli accordi rappresentano lo strumento attraverso il quale il Governo, le regioni e le province autonome coordinano l’esercizio delle rispettive competenze.

Attività deliberativa

Laddove sia previsto dalla legge, l’attività deliberativa rappresenta lo strumento grazie al quale, lo Stato e le Regioni manifestano la comune volontà di adottare un atto a rilevanza esterna.

Verifica/interscambio/gruppi/designazioni

Ovviamente, al fine di verificare se quanto proposto in sede di concertazione abbia ottenuto i risultati sperati, la Conferenza si è dotata anche di strumenti di verifica, in grado di rilevare eventuali conseguimenti ottenuti in relazione agli obiettivi prefissi.

Tali strumenti di verifica, consistono nell’istituzione di gruppi di lavoro e comitati, nonché nella designazione di rappresentanti regionali in seno agli organismi misti stato-regioni operanti presso le amministrazioni statali.

Infine, stando alle indagini statistiche svolte da Openpolis, negli anni che vanno dal 1990 al 2020, lo strumento più usato dai partecipanti alla Conferenza Stato Regioni risultano essere i Pareri, con ben il 38,6% di utilizzo rispetto ad altri strumenti a disposizione.

Assistenza OPN EBINAIL

OPN EBINAIL è un organismo paritetico nazionale intersettoriale, ed in quanto tale, si pone come strumento per la tutela delle imprese e dei lavoratori in ambito di salute e sicurezza sul lavoro.

A tal proposito, ti vogliamo ricordare, che OPN EBINAIL promuove attività di formazione sia tramite l’impiego dei fondi interprofessionali che su richiesta delle aziende, rispettando quelli che sono i principi del Testo Unico D.Lgs 81/08.

Infatti, per tutti i discenti che hanno partecipato ai percorsi formativi organizzati da OPN EBINAIL, è previsto il rilascio di un attestato, che certifica l’attività svolta, rispettando tutte quelle che sono le linee guida della relativa materia di competenza

Bene, spero che questo articolo ti abbia chiarito cosa sia la Conferenza Stato Regioni e quali siano le sue funzioni.

Ma nel caso volessi maggiori informazioni in merito ai servizi offerti da OPN EBINAIL in ambito di sicurezza sul lavoro non esitare a contattarci

Saremo ben lieti di darti tutte le spiegazioni del caso, e farti conoscere più nel dettaglio la nostra realtà di organismo paritetico nazionale. 

Contattaci ora per maggiori info.